Una passeggiata a Djurgarden

69270_10151493489034528_646370091_n.jpg
Quando ho saputo di dover fare un Erasmus di 4 mesi a Stoccolma, ho chiesto a mia sorella di regalarmi una guida, "La Lonely Planet è la migliore" mi disse quando me la regalò. In realtà è così, è fatta davvero bene. E quando l'ho sfogliata le prime volte mi è quasi venuto lo sconforto: "Cosa cacchio lo scrivi a fare un blog se questa guida è perfetta?". In realtà io non voglio farvi da guida, devo solo vomitare da qualche parte tutta la bellezza che si incamera vivendo questa città. I suoi boschi, i suoi colori, le sue case, le sue strade, i suoi monumenti sono tutti descritti alla perfezione. ma c'è qualcosa che sfugge tra quelle pagine: nessuno ti avverte che questa città ti toglie il fiato. Vi avverto io allora, dando un senso a questo blog.

Scriverò pochissimo e posterò molte foto, saranno loro a parlare al posto mio.

Se vi trovate da queste parti, dalla stazione centrale della città (T-Centralen) passa un autobus (il 69) che in 25 minuti vi porta a Blockhussuden, a Djurgarden il giardino più grande della città che ospita musei, zoo ed un parco di divertimenti (che aprirà il 27 aprile...can't wait!) Una volta arrivata ho passeggiato per due ore lungo la costa fino ad arrivare di nuovo in città.

Una pace.

Vi lascio le foto.